lunedì 8 luglio 2013

Squali : stop al taglio delle pinne


L’Unione Europea salva gli squali, stop al taglio delle pinne

Ogni anno ne vengono uccisi circa 100 milioni, soprattutto a scopo alimentare


Le pinne degli squali non potranno più essere recise dai loro animali
 e vendute a peso d’oro sui mercati orientali.
 Lo stop allo ’spinnamento’ degli squali è diventato ufficialmente un regolamento europeo che impone a tutte le imbarcazioni che pescano nelle acque dell’Unione europea e, a tutte quelle dell’Ue che pescano nel mondo, l’obbligo di sbarcare in porto gli squali pescati con le pinne attaccate al corpo. Gli Stati membri non saranno quindi più autorizzati a concedere permessi di pesca speciali che autorizzano i loro pescherecci a tagliare le pinne a bordo, per poi gettare le carcasse o il pesce ancora vivo in mare, 
dove andrebbe incontro ad una morte certa.




Con la messa al bando di quelle deroghe si chiude una lunga battaglia per salvare gli squali che ha mobilitato politici, ambientalisti, uomini di cultura e semplici cittadini: sono stati oltre 10.000 solo gli italiani ad aver sottoscritto già nel 2009 la petizione per la loro protezione lanciata dalla coalizione «Alleanza per lo squalo». 

Senza contare che da anni la crisi spinge i consumatori ad acquistare una fetta di spinarolo, smeriglio, palombo o verdesca, 

senza sapere di mettere in tavola carne di squalo,
 di cui alcune sono minacciate di estinzione. 

Sono però le pinne a rappresentare la parte più pregiata dell’animale. 
In Oriente la zuppa di pinne di squalo è considerata una vera e propria prelibatezza,
 e una pinna di squalo di elefante può costare fino a 7.500 euro. 
La conseguenza è che il più fiero dei predatori, al top della catena alimentare nei mari, è ormai in pericolo in Europa e in tutto il mondo: 
sono circa 100 milioni quelli che vengono uccisi ogni anno. 


leggi anche http://cipiri7.blogspot.it/2012/05/lo-squalo.html

Lo squalo





Lo squalo è uno dei più affascinanti abitatori del mondo sottomarino, da sempre temuto e considerato un feroce aggressore. Il suo aspetto è piuttosto sinistro, con la bocca semicircolare volta all’indietro, gli occhi fissi e le grandi pinne anteriori rigide, con le quali sembra planare.
Quando comunemente si pensa allo squalo, una delle prime immagini che ci vengono in mente, è quella errata di un animale assetato di sangue. Purtroppo questa idea ci viene dalla disinformazione che il cinema ci ha dato dalla fine degli anni 70 con numerosi film di successo e che ha dato vita ad una cattiva concezione dell’animale.

Ma cerchiamo un attimo di capire davvero cosa sia uno squalo:

gli squali insieme alle razze ed alle chimere appartengono al gruppo dei...
.


.

.


IMAGO 

Termine introdotto da C.G. Jung (1875-1961), con riferimento a un’Imago ‘materna’, ‘paterna’, ‘fraterna’ e divenuto di uso comune in psicanalisi. Caratterizzata come ‘rappresentazione o immagine inconscia’, l’Imago è piuttosto uno schema immaginario, un prototipo inconscio che orienta in maniera specifica il modo in cui il soggetto percepisce l’altro, ne orienta cioè le proiezioni. Formatasi sulla base delle prime relazioni del bambino con l’ambiente familiare, l’Imago non va peraltro considerata come correlato di figure reali, ma presenta carattere fantasmatico; così a un’Imago genitoriale minacciosa e terribile possono corrispondere genitori reali estremamente miti...leggi tutto -

 Pagina delle IMAGO 

 http://mundimago.org/imago.html





Le 12 costellazioni dello Zodiaco, che si trovano lungo l'eclittica, 
e vengono quindi percorse dal Sole nel suo moto apparente sulla volta celeste durante l'anno ...QUI - http://www.mundimago.org/costellazioni.html



.

LEGGI TUTTO SULLE STAGIONI
METEOROLOGICHE
ED 
ASTRONOMICHE

.

SITO INTERNET
CHE SI PROPONE DI 
ESPANDERE
IL 
LAVORO CREATIVO


.





LE
IMAGO
DICONO
LA 
VERITA'







.
GUARDALE QUI SOTTO CLICCA
LA FOTO




. Bookmark and Share .

Nessun commento:

Posta un commento

Eseguiamo Siti e Blog personalizzati visita : www.cipiri.com

Post più popolari